Straccameriggi

un blog sempre in ferie

Times scare

“Tutti giù dall’autobus, veloci che riparte!”. Mi butto, odore inclassificabile, caldo appiccicoso, senso di nausea, brulichio di esseri umani, tutte le specie, Noè ha attraccato qui, agorafobia – BEEPVROOMBEEP -, un cinesino con appiccicata sulla t-shirt la scritta we buy gold and diamonds – compramos oro mi riversa addosso una lingua che non conosco, lo ignoro, proseguo, guardo il cielo, è assente, sudo – VROOOOMFWWD –, ETCHI, giro l’angolo, grattacieli, la vita è in verticale qui, plin, mi cade in testa una goccia, si amalgama a tutto il resto, chissà da dove veniva poi?, mi oriento a stento anche con la cartina – UEEEUEEEUEEE -, tutti corrono, loro sembrano sapere perché, plin, c’è una coda di gente laggiù, sarà uno dei musei che ho in mente di visitare, ah no è la fila per entrare da Abercrombie, “ALL PEOPLE CLOSE TO THE WALL! ALL PEOPLE CLOSE TO THE WALL!”, vai, c’è una bomba!, e invece stanno girando la scena di un film, Walter Mitty mi dicono, di Ben Stiller, plin, un ragazzo gay mezzo nudo si fa scattare foto in pose di dubbio gusto, tutti schiavi del mi piace, più in là un barbone, sguardo perso, abbandono, plin, un parco enorme, SDREN SDREN, chitarre, voci, capannelli di persone a chiudere il cerchio, plin, il cantante si avvicina per la questua, il cerchio si fa ellisse, KRA-KOOM, un tuono, SWOOSH, tutti al riparo, c’è un locale brasiliano, entro – NOSSA NOSSA ASSIM VOCE ME MATA –, caipirinha, a stomaco vuoto ma fa niente, qui c’è troppo casino per cenare, intanto fa buio, fuori tutto si riempie di luci, neon, strobo, su certi angoli della strada puoi persino abbronzarti, sono esausto, vado in ostello, check in, compilo il modulo, in caso di emergenza chiamare… un dottore, avrebbe scritto quel genio di Steven Wright, ascensore, nono piano, apro la porta di camera, VRRRRRRR, condizionatore anteguerra, niente, non c’è pace neanche qui dentro. Sul letto trovo una brochure, c’è scritto WELCOME TO NEW YORK CITY.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Times scare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: