Straccameriggi

un blog sempre in ferie

Archivio per il tag “processo Mediaset”

Accadimento giudiziario

“Ehi, hai sentito? Quel criminale, imbroglione e assassino di Salvatore Parolisi è stato finalmente condannato all’ergastolo!” “Tsè…”

Berlusconi condannato a 4 anni per frode: aveva dichiarato che si ritirava.

Berlusconi: “Mi ritiro, ma rimango a fianco dei più giovani che debbono giocare e fare gol”. “Non romperci il cazzo, papà!”.

Processo Mediaset, per Berlusconi 4 anni in primo grado. Cioè quelli che ci vorranno per arrivare al secondo.

I giudici parlano di “evasione notevolissima”. Incredibile, vedono già il futuro!

Più nello specifico, De Pasquale parla di “circa 3mila film Mediaset, ognuno dei quali aveva 4 passaggi commerciali”. Ma in prima serata almeno una quindicina.

De Pasquale: “Ci sono le impronte di Silvio Berlusconi sui soldi”. Tutti.

(C’è persino chi ha visto nella condanna di Berlusconi il trionfo della legge. Delle probabilità)

Alfano: “È una condanna incomprensibile”. E oltretutto perpetuata per 18 anni.

Berlusconi torna a parlare e lo fa con a fianco il suo avvocato Ghedini. Che avrei di gran lunga preferito veder seduto di fronte.

Berlusconi: “Mi sento obbligato a restare in campo dopo questa sentenza”. Sa di aver riconquistato la fiducia del suo elettorato.

(Berlusconi ha comunque dichiarato che non si candiderà alla primarie del Pdl. Fugati quindi tutti i dubbi sul nome del nuovo candidato premier)

Berlusconi: “Sulla mia innocenza ci sono molte prove di cui due assolutamente inoppugnabili”. Indifendibile, invece, Rete 4.

“Vengo presentato come un individuo con una particolare capacità naturale a delinquere” ha aggiunto Berlusconi alla voce Conoscenze e competenze personali.

Berlusconi: “Si deve poter tornare a usare il telefono”. Come agli inizi, collegandolo a un detonatore.

“Sono uno dei primissimi contribuenti italiani”. Alle Cayman.

“Gli italiani sono spaventati da questo sistema violento di trattamento dei contribuenti”. Quindi non stupitevi se cercano rifugio a San Marino.

“I sorrisi della Merkel e di Sarkozy sono un tentativo di assassinio”. Dev’essere la quindicesima stazione.

“Se c’è qualcuno che non si è mai occupato di televisione quello sono io”. Aveva già provveduto Mammì.

Comunque, al di là di tutto, un merito a Berlusconi va riconosciuto. In 2 giorni, ha realizzato più punti del proprio programma che negli ultimi 18 anni: ha permesso che si stanassero 120 miliardi di lire di evasione fiscale e ha creato 1 nuovo posto di lavoro.

Navigazione articolo